3 febbraio 2017

La musica del nostro amore (K.Proby)

A fine 2016, mentre tutti si apprestavano a festeggiare la fine dell’anno, io mi sono tuffata in una bella lettura che rimandavo da qualche tempo in attesa del momento giusto. Il titolo del romanzo in questione è “La musica del nostro amore” (titolo originale “Listen to me”), primo della Fusion series di Kristen Proby, edito da Harper Collins Italia e disponibile in ebook e cartaceo dal 13 ottobre 2016.

LA MUSICA DEL NOSTRO AMORE
Kristen Proby


Titolo Originale: Listen to me #1
Editore: Harper Collins Italia
Data: 13/10/2016
Serie: Seduction series (autoconclusivo)

Trama: Seduction sta diventando il ristorante più frequentato di tutta Portland e Addison Wade è fiera di potersi prendere la sua parte di merito. Insieme alle sue quattro socie ha tutto l'interesse a far sì che il locale sia un successo ed è convinta che il modo migliore per attirare nuovi clienti sia offrire loro musica dal vivo. Il nome su cui puntare potrebbe essere Jake Keller. È vero che l'ex rockstar è fuori dal giro da qualche anno, ma la sua fama di artista è ancora intatta, e a quella di cattivo soggetto non ha mai smesso di lavorarci. Addie decide di rischiare, pur sapendo che non sarà facile gestirlo. Lavorare a stretto contatto con un tipo così carismatico e imprevedibile metterà a dura prova il suo autocontrollo, anche perché lei ha sempre avuto un debole per il magnetico musicista. Ma Jake ha un dono raro per la musica, e la buona riuscita di Seduction ha la precedenza su tutto. Così Addie chiude gli occhi, fa un bel respiro e sceglie di ascoltare il proprio cuore...
La serie Fusion, è composta da romanzi autoconclusivi, le cui protagoniste sono le 5 proprietarie del Seduction. I libri sono indipendenti l’un l’altro ma comunque legati dal sentimento di amicizia dei protagonisti e sono caratterizzati da una narrazione a POV alternati. Leggere “La musica del nostro amore” è stato il modo per riconfermare quanto già pensavo su quest’autrice. È impossibile non amare il suo stile veloce ma d’effetto e si finisce davvero con l’amare i personaggi che ha creato.
Questo contemporary romance, attraverso un costante, tenero battibeccare tra i due protagonisti ci immerge nell’evoluzione della storia tra la responsabile di sala del Seduction, Addie, e dell’ex rockstar Jake Keller. Non mancano le scene hot che sono una caratteristica ricorrente nei romanzi di quest’autrice d’oltreoceano e nemmeno quelle comiche (come quella di quando Addie viene sorpresa a portare avanti una discussione poco elegante sulle relazioni senza coinvolgimenti emotivi).
Sull'enciclopedia, alla voce figo, si trova una sua foto
Leggendo questo libro ci si può stupire nell’osservare come i ruoli dei personaggi principali risultino invertiti, con una donna indipendente, razionale, che dietro la maschera del cinismo nasconde le proprie fragilità sentimentali ed il dolore per l’assenza della sua famiglia. Una maschera che di tanto in tanto cade, mostrando il vero spirito di questa ragazza giovane ma con un bagaglio esperienziale importante. Al suo opposto (o quasi) c’è un uomo, Jake, segnato da un dramma che l'ha portato ad allontanarsi dal mondo dal palcoscenico, dagli eccessi e lo ha caricato di grandi sensi di colpa, pronti a sfociare in pura irrazionalità  al pensiero di perdere una persona cara. A più riprese c'è dato modo di capirne le ragioni e ci viene rivelato il grande rapporto d’amicizia con Christine e Max, che sono le sue fonti di sprono e supporto. Il suo innamoramento per queste ragioni è molto più veloce e palese rispetto alla reazione di Addison.
All'improvviso mi manca l'aria. E' la donna che ho visto l'altra sera all'open mic. Quella che mi ha ipnotizzato. Quella che ha fatto scomparire il resto del pubblico.
Come avevo notato anche in altri romanzi di quest’autrice, ampio spazio è dato all’amicizia, la quale è riuscita sapientemente a creare 5 figure femminili (Addie, Cami, Mia, Kat, Riley) molto diverse tra loro sia nell’aspetto che nel carattere, ma comunque indispensabili per completarsi vicendevolmente. È a questo rapporto a 5 voci (o in alternativa a Christine e Max) che si devono le scene più esilaranti del romanzo ed è a loro che va il merito di aver smorzato con gioia e divertimento i momenti di sconforto e tensione. Ogni volta che mi appresto a leggere i libri di Kristen Proby, sono consapevole del fatto che non sono romanzi corposi in termini di numeri di pagine o argomentazioni, ma alla fine questo è un bene perché da modo al lettore di immergersi nella storia fin da subito, senza particolari preamboli e ponendo il focus sulla parte centrale della storia. Sono come dei lunghi racconti di un episodio di vita quotidiana, spalmato su un periodo di tempo abbastanza breve e che ti lascia con quella voglia di continuare a saperne anche dopo il gran finale.
Mi ha sorpreso scoprire che “If I had never met you” è stata realizzata ed incisa appositamente per questo romanzo da Brad Yunek e Dan Keseloff. È davvero perfetta! Quando l’ho trovata su Itunes sono rimasta senza parole nell’apprendere che la voce degli interpreti è pressochè uguale a quella che avevo dato a Jake Keller nella mia testa. Davvero emozionante!
Prima di finire devo fare un appunto negativo alla casa editrice per la scelta della copertina: si è bella, ma non ha nulla di emozionante rispetto a quella originale di “Listen to me”.
E' proprio vero quello che si dice: quando soffri per amore senti il rumore del cuore che si spezza. Lo scopro solo adesso.
A parte questo, adesso non vedo davvero l’ora che arrivi il mese di maggio, per potermi immergere nella storia di Cami e London (di cui si fa ampiamente cenno già in questo primo romanzo). Penso che ne leggeremo delle belle, quindi non ci resta che attendere la tarda primavera per scoprire cos’ha immaginato la Proby né “Troppo vicino al cuore” (titolo italiano de “Close to you”).

https://open.spotify.com/user/21nq4aj3cnefb534lixo2ke2a/playlist/7q7Yqb8MMtDnMge3gJBtmc
Per ascoltare "If I Had Never Met You", vi consiglio di affidarvi agli store digitali!

Nessun commento:

Posta un commento