26 luglio 2017

Cruel Desire: Arrivo a Port Castle (Penny B. Carol)

Il genere storico non è per tutti o lo ami o lo odi, un po’ come l’opera a teatro. Bene questo primo volume di Penny B. Carol non è lo storico a cui siamo di certo abituati, è molto di più. Resterete incollati dall’inizio alla fine della storia e che finale, mie cari lettori, come se fossimo in un film. Da amante dei classici di Jane Austen e Charlotte Bronte, vi dico solo che questo romanzo dovete assolutamente leggerlo.
Cruel Desire: Arrivo a Port Castle
Penny B. Carol
Data pubblicazione: 09/07/2017
Editore: Self Publishing
Serie:  Cruel Desire (volume 1)
Finale: Cliffhanger
Genere: Romanzo storico
Trama: Cate Stuart non ha mai visto suo marito prima delle nozze, ma ogni settimana, per mesi, le ha fatto recapitare una rosa in attesa del giorno in cui l'avrebbe fatta sua. Pur non conoscendo quell'uomo, Cate accetta ugualmente di sposarlo, come d'altronde tutti si aspettano da lei, e di seguirlo a Port Castle, un podere desolato ai confini della penisola di Lost chiuso al resto del mondo dal gelo per gran parte dell'anno, circondato da ettari ed ettari di foresta, ormai ricovero per ribelli e banditi. Cate sa che da quel momento lascerà per sempre il suo mondo, la sua stanza, la sua famiglia. Sa che non farà più ritorno. E sa che diventerà a tutti gli effetti la duchessa di Lost mentre le rivolte si susseguono ai confini e la guerra minaccia di scoppiare da un momento all'altro. Ciò che non sa, invece, è che all'alba del primo giorno della sua nuova vita Lord Angus Danmark sparirà lasciandola in balia di eventi che non sa gestire né controllare, con l'unico appoggio di Sir Derek Danmark, il secondogenito della casata dei Danmark. Un uomo sfuggente e misterioso, che per qualche ragione rifiuta di incontrarla e di presentarsi a lei, trascorrendo gran parte del suo tempo recluso in una delle torri del castello.

Port Castle è una location avvolta nel mistero e nella nebbia, un posto mistico circondato da regole severe. Un matrimonio combinato il suo, senza amore e con un Lord per marito, tutt’altro che romantico. Non sarà facile per Cate ambientarsi, in quelle gelide mura del castello, ma nonostante le prime avversità e le continue ostilità con la servitù, Cate dalle apparenze fragili, si dimostrerà essere una leonessa coraggiosa. In più di un occasione si dimostrerà essere all’altezza del titolo di duchessa. La permanenza a Port Castle sembrava prosegurie serenamente, fino all’inaspettato incontro con uomo, tanto attraente quanto oscuro: suo cognato Derek Danmark. Cate ne sarà attratta fin da subito e inizierà un gioco pericoloso con lui, velando la sua identità.
Istintivamente sollevò la mano e provò a toccarlo… ridisegnava il suo profilo sfiorandolo con la punta delle dita. Gli accarezzò la bocca, risalì sugli zigomi… Cate sentì il cuore esplodere. Prese a batterle così forte che si sentì mancare.

In più di un’occasione proverà a redimersi e rivelarsi per chi è davvero, ma ogni tentativo sarà vano e ogni incontro alimenterà sempre di più l’attrazione tra di loro, come alcool sulle fiamme.
«Siete stato uno sciocco. Uno sciocco, un avventato!» lo accusò Cate singhiozzando. «E io vi…». Ma quando fu troppo le afferrò il vestito e la strinse a sé, risalendo con le mani tra i suoi vestiti, infilandosi tra i suoi capelli per bloccarla tra le sue braccia con tutta la forza. «Ora basta. Ho capito» le mormorò tra le labbra, senza lasciarla.
Per quanto sconveniente fosse la situazione, Cate ne era attratta e non voleva di certo allontanarsi da quell’abbraccio così confortevole. Le poche scene dei baci vi faranno ardere dalla passione, descritte con enfasi ed emozioni vere.
Derek respirò con affanno, forzandosi di restare calmo, ma quando la sentì abbandonarsi, così morbida e fragile tra le dita, le prese il viso tra le mani e si chinò su di lei per baciarla. E da quel momento non ci fu spazio più per null’altro che non fosse lei.
Per quanto si possa giocare con il fuoco, prima o poi quel fuoco ti brucia e le menzogne vengono sempre scoperte. Derek ne sarà ferito e deluso e quello che accade, una volta giunti alle ultime pagine di questo primo volume, ve lo lascerò scoprire personalmente. Rimarrete senza fiato e con gli occhi sbarrati. Un finale tutto aperto verso un sequel che spero, con il cuore, non si faccia attendere troppo. La mia fantasia ha già iniziato a galoppare, provo a immaginare ogni possibile evento futuro. Cosa accadrà tra Cate e suo cognato Derek? Non avevo mai letto uno storico così avvincente, pieno di passione e di mistero. Occorre una certa maestria per narrare questo genere, ma la nostra Penny B. Carol è stata a dir poco favolosa, con uno stile pulito e coinvolgente. Perfetta a mio giudizio. Per tutti gli amanti del genere, leggetelo e lasciatevi trasportare come ho fatto io.


Nessun commento:

Posta un commento